Pulizia CCD/CMOS


Introduzione - Scegliere i Materiali - Costruiamo la spatola - Come usare il PEC*PAD - Come pulire il CCD





Scegliere i Materiali (pag.1)

Introduzione

Il problema della polvere sul sensore CCD o CMOS lo conosce chiunque possegga una reflex digitale con obiettivo intercambiabile. Cura ed attenzione nella fase di sostituzione degli obiettivi non bastano a tenere lontana la polvere che inevitabilmente, dopo un po di tempo, si posiziona sul sensore facendoci vedere quelle fastidiose macchioline tanto più evidenti quanto è più chiuso il diaframma.

La foto che segue è stata scattata con una Nikon D70 ad f29 e per evidenziare la polvere è stata usata la funzione "autoequalizza" di GIMP (programma di fotoritocco simile ad Adobe Photoshop - http://www.gimp.org).



Personalmente trovo poco applicabile quello che spesso leggo sull'argomento in moltissimi forum dedicati alle reflex digitali, ovvero di contrastare la comparsa della polvere sul CCD/CMOS limitando al minimo la sostituzione dell'obiettivo. Provate a dire una frase del genere ad un professionista della fotografia che "sicuramente" negli anni ha speso più per gli obiettivi che per i corpi macchina e molto probabilmente vi dirà:  

"A cosa serve aver comprato una 'reflex' se non posso cambiare l'obiettivo ogni volta che ne ho bisogno?"

C'è questa sorta di "timore" della polvere a cui però ogni fotografo, digitale e non, ha già sicuramente fatto l'abitudine. Chi di voi non ha mai pulito dalla polvere i suoi obiettivi, lo specchio, il sensore dell'autofocus, le tendine dell'otturatore per le macchine a pellicola?
Certo la prima volta che abbiamo fatto queste operazioni sicuramente avevamo timore di far danno. Ci siamo documentati, abbiamo chiesto chi al suo rivenditore, chi ad un amico professionista. La storia termina sempre con una piacevole mezz'oretta passata insieme alla nostra reflex per "l'ordinaria manutenzione": 

Soffiatina con la pompetta sulla lente frontale e posteriore dei nostri obiettivi prima di usare carta di riso e
liquido specifico di pulizia per lenti, soffiatina con la pompetta sullo specchio, sul sensore autofocus, sulle tendine
dell'otturatore facendo attenzione a non toccarli, e via dicendo.

Ebbene, la pulizia del sensore è "ordinaria manutenzione" per i possessori di una reflex digitale.






continua...



2005-2008 © Vincenzo Martino
Se volete utilizzare il materiale fotografico contenuto in questo sito
per articoli o altro, scrivetemi: martino.enzo (at) gmail (dot) com